Giradischi

(69)

Giradischi auna: l’amore per il vinile non tramonta mai

L’ascolto della musica in vinile è tornato alla ribalta, o forse sarebbe più giusto dire che non è mai andato in pensione. Sebbene l’avvento del CD e di altri supporti digitali avesse spinto molti a decretare che l’era del vinile fosse giunta al tramonto, sono molti gli appassionati di musica che continuano ancora oggi a usare il giradischi e a preferire i dischi in vinile rispetto ai supporti digitali.

Sarà per il fascino di quel fruscio così speciale che la puntina produce anticipando le prime note del brano, per l’odore particolare del vinile o per la sensazione fisica di poter tenere in mano questi oggetti senza tempo, apprezzando i dettagli della copertina. Quel che sia il motivo, giovani e anziani, neofiti e audiofili navigati continuano a comprare e ascoltare dischi, e l’industria accompagna questo trend intramontabile creando prodotti sempre nuovi, in linea con le ultime evoluzioni tecnologiche

e il tuo vecchio giradischi si è rotto o hai semplicemente deciso che è giunto il momento di rispolverare quei vecchi vinili impolverati a cui non hai mai dato troppa attenzione, su auna trovi diverse soluzioni per l’ascolto dei tuoi dischi in vinile, dai giradischi con casse o con altoparlanti integrati a modelli che includono funzionalità più moderne, combinando le funzioni di una radio DAB con connessione bluetooth e porta USB per il collegamento di dispositivi di riproduzione esterni o pendrive per la lettura degli MP3. Anche se ami il design retrò troverai il prodotto che fa per te, nella nostra vetrina di giradischi vintage, dall’estetica accattivante e in grado di far rivivere anche dal punto di vista visivo le emozioni dell’ascolto musicale di una volta.

Come funziona un giradischi - trazione diretta e a cinghia

Su un disco in vinile la musica è, per così dire, codificata nei solchi, e il giradischi serve proprio a leggere questo codice e a trasformarlo in suono. I piatti dei giradischi sono azionati da un motore che li fa ruotare alla giusta velocità, e il movimento si ottiene a partire da due possibili meccanismi di trazione:

  • trazione a cinghia: quando il motore è collegato a una cinghia che a sua volta fa ruotare il piatto. La cinghia funge da ammortizzatore, riducendo le vibrazioni prodotte dal motore, facendo si che il braccio e la puntina non vibrino e permettendo di ottenere un suono più pulito
  • trazione diretta: quando l’albero del piatto è collegato al motore direttamente. In questo caso, i tempi di avvio sono più brevi, e si ottiene una maggiore stabilità nella velocità di rotazione del disco. I giradischi con questo tipo di azionamento vengono utilizzati principalmente nel settore dei DJ, in quanto sono adatti a tecniche speciali come lo "scratching"

Le velocità di rotazione del giradischi sono misurate in giri al minuto (RPM), e corrispondono a 33 giri al minuto per gli LP con più brani, e a 45 giri per i dischi più piccoli, come i singoli, che contengono meno tracce. Una volta posizionato il disco sul piatto, si può finalmente mettere la puntina e iniziare l’ascolto. La puntina assorbe le vibrazioni meccaniche provocate dal contatto con i solchi del disco, e il pick-up converte le vibrazioni in tensione elettrica attraverso un processo molto complesso. Questo permette la riproduzione di un suono, e per rendere la musica udibile, sono necessari un amplificatore e degli altoparlanti.

I giradischi portatili sono generalmente dotati di altoparlanti integrati, ovvero è possibile ascoltare la musica senza dover ricorrere a un amplificatore separato, ma spesso dispongono anche di un’uscita di linea, che permette di collegarli a impianti hi-fi esterni, per garantire una maggiore versatilità d’uso. In alcuni casi, inoltre è prevista anche una porta USB, per il collegamento e la registrazione della musica riprodotta dal giradischi su un computer.

Funzionalità extra in un giradischi moderno

Una volta presa la decisione di acquistare un giradischi, non resta che trovare quello giusto. A causa dell'ampia scelta di modelli diversi, questa decisione è spesso più difficile del previsto. I giradischi sono disponibili in diversi design, dal retrò al minimalismo moderno. I giradischi valigetta sono molto popolari perché offrono un vero e proprio richiamo visivo grazie al loro elegante look anni '50, ma su auna potrai trovare anche un giradischi moderno completamente automatico, da integrare nell’impianto audio che già possiedi.

I giradischi hanno diverse modalità di funzionamento: automatico, semiautomatico o manuale. In un giradischi manuale, il braccio deve essere posizionato a mano sul disco e rimosso alla fine dell’ascolto. Il dispositivo infatti non riconosce automaticamente la fine della registrazione, e pertanto la puntina continuerà a scorrere nella scanalatura fino a quando non viene rimossa. Un giradischi semiautomatico, invece, rileva l'estremità del disco facendo sì che la puntina venga automaticamente riportata in posizione iniziale. Infine, un lettore vinile completamente automatico, come dice il nome stesso, è in grado di posizionare la puntina anche all'inizio dell’ascolto. Basta premere un pulsante e il giradischi farà tutto da solo.

A differenza dei dispositivi digitali, i giradischi non hanno un gran numero di caratteristiche e funzioni aggiuntive che permettono ai dispositivi di distinguersi l'uno dall'altro, a parte ovviamente la qualità costruttiva e dei materiali usati. Tre funzionalità, tuttavia, sono degne di nota:

  • pitch control: questa funzione è particolarmente interessante per i DJ in quanto permette di aumentare o diminuire leggermente la velocità di rotazione del piatto, permettendo di manipolare e mixare canzoni con facilità e precisione
  • sistema antiskating: il ‘pattinaggio’ su un piatto si verifica quando la puntina si muove lateralmente senza rimanere al centro della scanalatura. Ciò può portare a distorsioni e usurare disco, e sui giradischi migliori la funzione anti-skating lo impedisce, consentendo di ottenere una maggiore qualità di riproduzione e di prolungare la vita utile del vinile.
  • uscita USB: i giradischi con porta USB integrata offrono la comoda possibilità di digitalizzare i dischi per la riproduzione su altri supporti. Il segnale sonoro infatti viene trasferito dal dispositivo a un computer tramite cavo USB, per essere registrato al suo interno con un comune programma di audio recording.

Giradischi vintage - fascino antico per un sound sempre attuale

Ti basterà dare un’occhiata alla nostra galleria di prodotti per trovare diversi modelli di giradischi vintage caratterizzati da un design sofisticato che, nelle forme e colori, ti farà rivivere le atmosfere dell’epoca d’oro del vinile. Pensati per essere usati in maniera indipendente, grazie alla presenza degli altoparlanti interni, ma allo stesso tempo con la possibilità di collegamento all’ingresso di linea di un impianto hi-fi senza la necessità di dover acquistare un apposito preamplificatore di segnale, i nostri giradischi valigetta o da mobile sono una soluzione elegante e dall’eccellente rapporto qualità-prezzo per poter goder appieno del suono caldo fornito dai tuoi dischi in vinile.

Alcuni modelli, oltre alla possibilità di rotazione a 78 giri, oggi sempre più difficile da trovare in un lettore vinile, sono anche dotati di sintonizzatore FM, lettore CD integrato, connessione bluetooth per lo streaming audio da altri dispositivi e persino radio DAB+, offrendo una soluzione davvero completa per l’ascolto della musica in casa. Se poi cerchi un design davvero inusitato, dai un’occhiata a Verticalo, il nostro giradischi verticale con trazione a cinghia dalla linea minimale e slanciata, con corpo realizzato in legno e dotato di sistema di avvio e arresto completamente automatico. Non solo in grado di dare nuovo lustro ai tuoi dischi, ma catturerà sempre l’attenzione permettendoti di assaporare anche visivamente il fluire della tua musica preferita, solco dopo solco.

torna su