Microfono senza fili: niente cavi, per una qualità al massimo.

Un microfono senza fili è un dispositivo dalle numerose applicazioni, ampiamente utilizzato in spettacoli ed eventi dal vivo di diverso tipo, poiché consente ad artisti, presentatori, cantanti di karaoke, e chiunque stia parlando di muoversi liberamente dentro e fuori dal palco, senza le limitazioni di un tradizionale microfono a filo. Grazie a un microfono wireless professionale è infatti possibile trasferire i segnali audio dal luogo in cui si vuole trasmettere il suono direttamente all'amplificatore, e se correttamente progettato riesce a offrire la stessa qualità audio di un sistema cablato, con l’ulteriore vantaggio di eliminare l'ingombro e le limitazioni dei cavi.

Se stai cercando un amplificatore online, avrai certamente notato che i prezzi degli amplificatori hi fi migliori possono raggiungere facilmente le centinaia di euro; molti audiofili infatti non badano a spese nel momento di creare il proprio impianto casalingo, ed esistono diverse scuole di pensiero su quale sia il miglior tipo di dispositivo. Se però quello di cui hai bisogno è un amplificatore integrato di buona qualità, solido e affidabile ma anche capace di restituire fedelmente il suono senza distorsioni, su auna puoi trovare diverse soluzioni, tutta caratterizzate da un eccellente rapporto qualità prezzo. Dai un occhiata alla nostra vetrina e alle descrizioni dei prodotti, per scegliere il modello che fa al caso tuo.

Quali tipologie di microfono wireless esistono?

Sono sostanzialmente due le tipologie di microfono wireless attualmente in commercio. La prima è rappresentata dai microfoni senza fili self-contained, normalmente usati durante i concerti specie quando il palco è molto grande; essi sono esteticamente simili a un microfono palmare tradizionale, e il segnale captato viene inviato al trasmettitore, che è integrato nell’impugnatura del dispositivo stesso.

L’altra tipologia è rappresentata dal microfono con revers, in cui microfono e trasmettitore sono separati, e normalmente collegati da un cavo. Il trasmettitore ha la forma di una scatoletta, e viene normalmente fissato alla cintura. In questa categoria rientrano sia i microfoni lavalier, progettati per essere attaccati al collo del maglione o al bavero della camicia, e anche il microfono ad archetto, che come il nome stesso indica, è dotato di una sorta di cuffia regolabile ad archetto, da posizionare sulla testa, alla quale è fissata l’asticella del microfono che andrà posizionato vicino alla bocca, a una distanza ottimale per captare il segnale.

Microfono senza fili: come funziona?

I due componenti che costituiscono un sistema con microfono wireless sono i trasmettitori, localizzati sul palco o fissati alla cintura di chi sta usando il microfono; e il ricevitore, che raccoglie il suono dai trasmettitori e generalmente si trova vicino alla posizione di missaggio del suono.

Nel caso di un microfono bluetooth la trasmissione del segnale avviene mediante un canale digitale, mentre un microfono senza fili analogico è progettato per raccogliere i suoni e trasmetterli tramite onde radio; e pertanto proprio come una radio, i microfoni senza fili sono dotati di un trasmettitore FM o AM. La coppia di trasmettitori e ricevitori che compongono un radiomicrofono deve lavorare sulla stessa frequenza per trasmettere il suono che viene captato dal microfono; ciò non significa che un radiomicrofono non possa funzionare su una singola frequenza, ma semplicemente che deve essere scelta una frequenza specifica per sincronizzare ricevitore e trasmettitore. A seconda dell'uso vengono usate diverse gamme; nel caso di un microfono wireless professionale si sfrutta la banda tra i 40 e i 50 megahertz, i microfoni senza fili per karaoke amatoriali lavorano su una banda a corto raggio tra 88 e 108 mhz, mentre i microfoni palmari senza fili con ricevitori UHF e VHF hanno bande di 900 e 470 mhz.

I microfoni, essendo wireless, sfruttano una fonte di alimentazione normalmente attraverso una batteria da 9 volt. Se stai acquistando un microfono per cantare, dovresti prendere nota dell'indicatore di stato della batteria e controllarla prima di ogni utilizzo professionale per evitare problemi con l'alimentazione. I

Come configurare un microfono wireless professionale?

La configurazione di un microfono senza fili può a prima vista sembrare più complicata rispetto al collegamento di un microfono con filo, e ti suggeriamo sempre di seguire i consigli contenuti nel manuale d’uso istruzioni per ottenere il massimo dal vostro sistema specifico. Questi sono i passaggi fondamentali per iniziare a usare il tuo dispositivo:

  • accendi il ricevitore mentre il trasmettitore è ancora spento: la maggior parte dei ricevitori wireless ha una funzione di selezione automatica della frequenza: premendo questo pulsante, al tuo ricevitore verrà assegnata una frequenza.
  • la maggior parte dei trasmettitori wireless ha un pulsante che si sincronizza con il ricevitore appena acceso (una volta che il ricevitore ha scelto una frequenza). Premi questo pulsante e il trasmettitore si collegherà al ricevitore appena configurato e sarà pronto a trasmettere il segnale audio
  • controlla i livelli del segnale nel trasmettitore e nel ricevitore e assicurati di ottenere un buon segnale senza distorsioni. Se le voci si sentono poco e c'è molto rumore di fondo, probabilmente il controllo del volume sul trasmettitore è impostato a un livello troppo basso. Viceversa, se il segnale ricevuto va in distorsione, bisogna ridurre il volume di invio nel trasmettitore
  • La distanza dal trasmettitore al ricevitore ha un effetto significativo sul rapporto segnale/rumore di un sistema di microfoni senza fili, e quando il trasmettitore si allontana dal ricevitore, il rapporto complessivo peggiora man mano che il segnale del trasmettitore si indebolisce. Man mano che il sistema si avvicina al limite del suo raggio d'azione, i drop-out diventeranno più frequenti e si sentirà un accumulo di rumore di fondo costante, simile a un sibilo.

torna su